Dedico questo blog a mia madre, meravigliosa farfalla dalle ali scure e dal cuore buio, totalmente priva del senso del volo e dell'orientamento e, per questo, paurosa del cielo aperto. Nevrotica. Elusiva. Inafferrabile.

lunedì 19 marzo 2018

Il mestiere di scrivere


Allora, mi toccherà fare il punto della situazione riguardo "Rebecca" la mia incompiuta, da troppo tempo ferma al 27° capitolo, che l'idea sarebbe quella di farne un libriccino, ma prima ancora di riprenderne la trama, al contrario del mio consueto modus operandi che non si avvale di un canovaccio, ma piuttosto si affida alle intuizioni del momento, iniziare a tracciare un percorso su cui indirizzare la storia.

Ma il tempo dove lo trovo?
Perché me ne occorre sempre tanto per buttar giù anche poche righe, e quello mai bastante per la ricerca.
...e poi le energie mentali, in questo periodo sono davvero scarse, spese per lo più ad assicurare me stessa sulla possibilità di sfangarla su quel mio futuro che si prospetta alquanto nebuloso.
Così, non riesco più, come un tempo, a rifugiarmi nella scrittura, unico strumento in grado di controbilanciare la mia instabilità emotiva, ed impedire che sfoci di nuovo nella depressione.

Lo spettro del futuro sta avendola vinta su quella che fino a qualche tempo fa era la mia risorsa vincente: la fantasia
...anche se in realtà in tutti questi anni di scrittura ho prodotto davvero molto poco, e alla rinfusa, senza schemi e con raccordi fortuiti, in quella correlazione tra il mio mondo virtuale e quello reale, e così, se voglio fare un ultimo tentativo per dare un senso a tutto questo, devo darmi una disciplina, seguire uno schema, soprattutto non imbrogliare con me stessa, evitando quegli escamotage puerili che sempre metto in atto per giustificare ai miei stessi occhi quella mia endemica mancanza di costanza, di abnegazione nel perseguire coerentemente lo scopo.

Devo imparare anche un uso più corretto del computer, le possibilità che i software ad hoc offrono in tale ambito, in definitiva  agevolazioni che possono contribuire ad alleviare la fatica dello scrivere
...perché la scrittura è fatica, e ancor di più lo è se la tua mente è in balia di problemi esistenziali, con l'aggravamento dall'insonnia, ormai una costante nella mia vita
...e da quel mio pessimismo congenito, il cui risultato finale è l'azzeramento di ogni prospettiva
Marilena